venerdì 17 gennaio 2014

Studio battaglia con prospettiva aerea

Questa volta un tutorial molto particolare. Più che tutorial direi uno studio per una scena di battaglia. La scena è stata ricreata per il progetto MusInt insieme ad altre illustrazione che narrassero le vicende dalla Guerra di Troia e del Labirinto del Minotauro. Rappresenta lo scontro tra Achei e Troiani cercando di rispettare un'attinenza da un punto di vista storico-archeologico.
Prima di osservare l'immagine due brevi note sulla prospettiva aerea introducendo un concetto fondamentale: 
una maggiore distanza (cioè una maggiore quantità d’aria) fa percepire gli oggetti non solo più piccoli, ma anche più chiari e dai contorni meno definiti. Nel caso specifico di questa illustrazione oltre alla densità dell’aria viene considerata anche la polvere.
La prospettiva aerea, Leonardo la chiama “de’ perdimenti”, riguarda il fatto che gli oggetti in distanza perdono nitidezza, contrasto e colore, sfumando verso un grigio azzurrato. La prospettiva aerea, usata insieme a quella lineare (quella che in pratica determina la diminuzione delle dimensioni degli oggetti più lontani), rende meglio l’idea dei paesaggi visti in distanza. Leonardo tenta di trasferire in pittura, secondo precise regole quantitative, i fenomeni qualitativi della visione degli oggetti a distanza: le variazioni di definizione, di intensità luminosa e di gradazione cromatica:
quello che tu voi che sia cinque volte più lontano, fallo cinque volte più azzurro” 


Oltre la consueta immagine in alta risoluzione anche la versione in inglese del testo, come sempre ridotto all'essenziale.
ENGLISH VERSION:


Per critiche, commenti o spiegazioni scrivetemi qui o sulla pagina di Facebook... Stay Tuned ;)
PaN

Nessun commento:

Posta un commento