lunedì 21 maggio 2012

MusicArt - La voce più ruvida


  Nuovo appuntamento con MusicArt per presentare la voce ruvida e mefistofelica di Tom Waits:


  Un personaggio strano, ermetico, sopra le righe. Recita una parte quando canta e anche fuori dalla scena, tanto da meritarsi dei ruoli particolari nel cinema. Interpreta infatti personaggi melliflui, inquietanti, burloni e ambigui. Di rilievo ci sono Renfield in Dracula di Bram Stoker e Mr. Nick, il diavolo di Parnassus. Vanta alcune amicizie consolidate dentro e fuori dal set con Francis Ford Coppola, Roberto Benigni e Keith Richards.
  La sua vita si dimostra inizialmente sregolata, vicina all'autodistruzione attraverso l'abuso di alcol e la vita di strada (dormendo in macchina pur avendo già collezionato negli anni '70 numerosi successi). La sua musica riflette le evidenti esperienze vissute, andando a pescare nei bassifondi per i testi e per le sperimentazioni nei generi folk, rock e blues. Dice di lui l'istrionico Vinicio Capossela, molto vicino nello stile musicale da considerarlo un maestro:
"Le sue canzoni non sono la colonna sonora della nostra vita, siamo noi la colonna umana delle sue canzoni."
   Il bianco e nero, la tecnica veloce, ruvida, esalta l'aspetto del suo personaggio per così dire surreale. Giacca e camicia sgualcite, il capello scompigliato (anche se è fissato nel portare spesso il cappello) ne ricordano la vita trasandata e dura.

Precedenti illustrazioni:

Nessun commento:

Posta un commento